Sayed Parwiz Kaambakhsh

Non è uno scioglilingua, ma il nome di un giovane giornalista afgano, di 23 anni,condannato alla pena di morte nel suo paese perchè "blasfemo" e perchè sostenitore dei diritti delle donne.
Blasfemo perchè dicono abia detto del Profeta: "assassino e adultero", ma nei suoi articoli tale citazione non si è trovata.
Sembra tutta una montatura, perchè sicuramente, invece, ha diffuso un articolo (nemmeno scritto da lui, ma scaricato da intenet) sui diritti di ugualianza delle donne, sul loro diritto alla libertà e, in tono provocatorio, ha scritto: "se un uomo può avere fino a 4 mogli, perchè una donna non può avere 4 mariti?"
Dopo 3 mesi di carcere, ieri è stato condannato a morte…
Dimostrazione che l’intento americano di portare la "Democrazia" in Afghanistan era solo una colossale cazzata… una volta fatti fuori i telebani e messo un governo di comodo, se ne sono andati, menefreghisti, se le donne ancora crepano per le strade perchè non possono lavorare; se il burqua copre il 87% della popolazione femminile; se le spose bambine (a 12 anni costrette a sposare uomini di 50) sono attualissime; se di libertà non ce n’è proprio traccia.
Sono schifata, dagli uomini, dalle religioni, dalle ipocrisie di questo nostro mondo, che nel 2008 ancora vive nel medioevo e nnel tacito silenzio dei governanti. Quel che conta è solo la bella faccia, i contenuti non sono nulla. Del V-Day è rimasta solo la polemica.. delle centinaia di firme non si è saputo più niente; dei rifiuti si sente parlare solo di chi è la colpa, ma dopo mesi sono ancora tutti per le strade; i governanti parlano di "sensazione di impoverimento che ha la popolazione italiana", ma intanto loro 3 mesi fa si sono aumentati lo stipendio di 4,500 euro, e tre settimane fa di altri 300 euro circa… SCHIFATA.
Schifata, schifata, schifata, schifata.

2 Responses to Sayed Parwiz Kaambakhsh

  1. drago says:

    sono schifato quanto te di un mondo che rotola verso il cartello "a puttane"….ed ora un coglione che si professa di sinistra ha votato no. Spero che la sua coscienza gridi "sei un coglione"per il resto dei suoi giorni.
    Gli americani e le loro guerre per la libertà….di chi? La loro, per continuare ad avere il petrolio, il gas, i diamanti e perchè no, l’oppio….appunto il mondo sta andando a puttane!
     
     

  2. Zel says:

    Ma quello che mi chiedo, che mi urlo, è: non c’è nessuno che non lavori per sè stesso ma per lo stato, pe noi? Io arrivo da studi classici, sono appassionata di orazioni forensi, come quelle di Cicerone… cazzo! Loro volevano il bene comune, lottavano contro chi faceva il proprio interesse, le pene erano serie, i processi definitivi.. chi era condannato non solo per legge perdeva il magistero, ma era lui stesso a ritirarsi, autoesiliarsi.. addirittura c’era chi si suicidava per la vergogna di aver tradito la patria. Oggi invece èsolo uno schifo.. davvero ci credono così scemi da non accorgerci delle loro ipocrisie?!
    E poi anche noi… cazzo, li continuiamo a votare, siamo noi che li mettiamo al potere.. alle prossime elezioni dovremmo andre TUTTI a votare e fare scheda nulla, per protesta, per manifestare lo schifo continuo che ci viene riversato addosso… Disillusa al massimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: