In God we trust

Orripilata e allibita ho ascoltato il servizio del TG1 sulle dichiarazioni odiene del beneamato Papa Benedetto XVI che, dal pulpito, proclama di stimare gli Stati Uniti d’America come esempio perfetto di LAICITA’ dello Stato dove le tradizioni religiose vengono valorizzate e trovano il giusto posto nella società LAICA.
 

Shifata (credo che anche i vicini abbiano sentito le mie urla di disapprovazione), mi sono lanciata su Internet e ho fatto un piccolo collage della FOTTUTA LAICITA degli USA:
 
 Come si legge sul retro dei Dollari americani: "In God We Trust" (In Dio noi crediamo), alla facciazza di Atei e di altre Fedi religiose.
Lo stesso vale per le monetine (giusto per lavare ulteriormente il cervello alla gente):  Bella e chiara Laicità.
Da Wikipedia:

In God We Trust (in italiano: Confidiamo in Dio) è l’attuale motto nazionale degli Stati Uniti d’America. È stato adottato nel 1956 al posto di E pluribus unum (in italiano: Da molti, uno riferentesi ai tanti Stati confluiti negli USA).

http://it.wikipedia.org/wiki/In_God_we_trust

 

Ricordo poi che in America di Giura sulla Bibbia ai processi.

Veniamo ora ai vari inni e obblighi civili nella Patria della Laicità.

Giuramento di fedeltà alla bandiera

Il giuramento di fedeltà alla bandiera: "Io giuro fedeltà alla Bandiera degli Stati Uniti d’America, e alla Repubblica che essa rappresenta, una Nazione guidata da Dio, indivisibile, con libertà e giustizia per tutti", dovrebbe essere recitato stando sull’attenti rivolti verso la bandiera con la mano destra sul cuore. Quando non sono in uniforme, gli uomini dovrebbero rimuovere ogni copricapo non religioso con la mano destra e trattenerlo sulla spalla sinistra, con la mano sul cuore. Le persone in uniforme dovrebbero rimanere in silenzio, rivolte verso la bandiera, e fare il saluto militare.

http://www.americanpizzaparty.com/zone/curiosity/art/flag-code.html

 

"Dio benedica l’America"

E’ un americano patriottico brano originariamente scritto da Irving Berlin nel 1918 e rivisto da lui nel 1938, come cantato da Kate Smith (diventando la sua firma canzone). It is sometimes considered an unofficial national anthem of the United States. [1] The song served as the inspiration for another anthem, Woodie Guthrie ‘s " This Land Is Your Land ", which was written in response to it. Talvolta è considerato un non ufficiale inno nazionale degli Stati Uniti. [1]

Dio benedica la terra che ci ha dato nascita!
ma questo si sa. /
Dio benedica la terra, di tutta la terra, /La felice e libera. /E dove la terra come la nostra può coraggiosi /Lo splendore del giorno. / E non trovare suo figlio di uno schiavo?/ Dio benedica l’America! / Dio benedica la terra, la terra amata / Per sempre e per Aye! / Dio benedica la terra che ci ha dato la nascita./ Dio benedica l’America! 

http://translate.google.it/translate?hl=it&langpair=en|it&u=http://en.wikipedia.org/wiki/God_Bless_America&prev=/translate_s%3Fhl%3Dit%26q%3Ddio%2Bbenedica%2Bl%2527america%26tq%3DGod%2Bbless%2Bthe%2BAmerica%26sl%3Dit%26tl%3Den

 
Ecco l’Inno Americano (parte di Esso):

LO STENDARDO LUCENTE DI STELLE

Benedetta dalla vittoria e dalla pace, la nazione salvata dal cielo
renda lode alla Potenza che ci ha creati e preservati come nazione.
Indi vincer dobbiamo, ché giusta è la nostra causa,
e questo sia il nostro motto: “Abbiamo fede in Dio.”

http://www.tuttoamerica.it/storia/inno_americano_it.htm

E poi, la Laicità perpetuata dallo Stato negli ultimi anni, su quel sacro suolo di rispetto verso la Scienza, la verità e la LAICITA’ che a Benedetto fa venire un orgasmo emozionale ogni volta che ci pensa (si sarà mica preso una cotta omosessuale per Bush?!?!):

1)L’insegnamento sul ‘disegno intelligente’ venne imposto agli studenti prima di seguire i corsi sull’evoluzione. La dichiarazione da sottoporre agli studenti dice che la teoria di Charles Darwin "non è un fatto" e ha "vuoti" che non sono stati ancora spiegati.
http://www.repubblica.it/2005/k/sezioni/scuola_e_universita/servizi/darwin/sentenza/sentenza.html

2)Nuova picconata di Bush alla cultura scientifica: il creazionismo versus l’evoluzionismo

rapporti e documenti prodotti dalla Casa Bianca erano vere e proprie manomissioni e contraffazioni di studi, utilizzati per dimostrare tesi indimostrabili scientificamente.

il presidente ha dato una nuova picconata alla cultura scientifica degli Usa manifestando il suo sostegno all’insegnamento del "disegno intelligente", il creazionismo accanto alla teoria evoluzionistica di Darwin.

aderendo alla campagna lanciata da gruppi religiosi conservatori per estendere a tutti i distretti scolastici l’insegnamento del creazionismo accanto alla teoria evoluzionistica (http://intelligentdesignnetwork.org/).

Un sondaggio della Gallup dello scorso novembre mostrava risultati a dir poco sorprendenti sull’argomento: il 46% degli statunitensi crede che sia stato un dio a creare gli uomini, contro solo un terzo che crede che esistano delle prove sufficienti per sostenere la teoria di Darwin, un altro 38% rispetta il darwinismo ma e’ convinto che una divinita’ e’ comunque intervenuta in qualche maniera. Un altro sondaggio della CBS mostrava che il 55% dei cittadini Usa non crede all’evoluzionismo, un dato in controtendenza rispetto al resto del mondo industrializzato dove l’80% accetta l’evoluzionismo (con punte del 96% in Giappone, ma anche con un 75% nella cattolica Polonia).
Risultati da imputare ad un rapporto controverso tra Darwin e gli Usa: Negli anni ’20 le sue teorie furono praticamente vietate in molti degli Stati, nel 1968 la Corte suprema dichiaro’ incostituzionale la messa al bando dell’evoluzionsimo.
I creazionisti tornarono all’attacco anche grazie al sostegno della presidenza Reagan

http://staminali.aduc.it/php_artshow_4653_2_ta_l25.html

3) Soldato fa causa all’ esercito «Discriminato perché ateo»

Non sono infrequenti le pressioni da parte di ufficiali evangelici

http://archiviostorico.corriere.it/2008/aprile/28/Soldato_causa_all_esercito_Dis criminato_co_9_080428058.shtml

 

Questa è solo una mia piccola sellezione di quello che mi è venuto in mente in 15 minuti sulla LAICITA’ dello stato AMERICANO.

Ovvio che Benedetto XVI lo ammiri e lo elogi: gli Stati Uniti d’America sono uno degli ultimi stati TEOCRATICI al mondo (o meglio, nel mondo civile), dove tutto è in mano alle lobby religiose potentissime, dove si giura legalmente su Dio (!!!!!!) e dove uso soldi Divini (!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!). Dove c’è ancora la pena capitale… oh! Ma forse di questo Benedetto s’è scordato!

Ma FOTTITI!

Annunci