Contro Informazione

 
"There’s probably no God. Now stop worrying and get on with your life."
Trad: Probabilmente non esiste alcun Dio. Ora  smettila di preoccuparti e gotiti la tua vita.
 
Ecco che tipo di autobus girano per Londra di questi tempi, grazie a una campagna atea di Contro Informazione contro le tonnellate di sensi di colpa, angosce, colpevolizzazioni attuate sui cittadini da 2000 anni di storia Cristiana. La campagna ha ricevuto la cifra record di 113000 sterline in donazione, per poter proseguire l’opera di liberazione in tutto il territorio inglese.
Speriamo caldamente che arrivino anche da noi!!!
 
BUON GIORNO DELLO SBATTEZZO A TUTTI!!!!

Polizia nelle Università

IL GOVERNO MINACCIA:
POLIZIA NELLE SCUOLE E NEGLI ATENEI
SE LE MANIFESTAZIONI STUDENTESCHE
ANDRANNO AVANTI…
 
ALLIBITA….

Bibbia e Corano vs Diritti Umani 1

Il Sinodo dei Vescovi ieri ha dichiarato che l’Islam non rispetta i Diritti Umani delle Donne: http://ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/altrenotizie/visualizza_new.html_790881146.html

La Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, redatta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948, sancisce:

1)    Tutti gli esseri umani nascono con pari dignità e diritti.

2)   Nessun essere umano può essere discriminato per razza, sesso, età, condizione, lingua, ecc…

3)   Ogni individuo ha diritto alla vita.

4)   Nessun individuo può essere reso schiavo o comprato.

5)   Nessuno può essere torturato.

6)   Tutti hanno diritto al riconoscimento legale.

7)   Tutti sono uguali dinanzi alle leggi.

8)   Ognuno ha il diritto di muoversi liberamente nel proprio stato e negli altri.

9)   Tutti hanno diritto alla cittadinanza.

10) Ognuno ha diritto di contrarre matrimonio indipendentemente da razza, religione, ecc… e in piena libertà.

11)  Tutti hanno diritto di opinione.

12) Ognuno ha diritto ha diritto di riunione.

13) Tutti hanno diritto a partecipare al governo del proprio stato.

14) Tutti hanno diritto alla sicurezza.

15) Tutti hanno il diritto di lavorare.

16) Ognuno ha diritto a riposo e svago.

17) Ognuno ha il diritto di garantire un adeguato tenore di vita, di salute e di benessere.

18) Tutti hanno diritto all’istruzione.

19) Tutti hanno diritto di usufruire delle attività culturali.

http://it.wikisource.org/wiki/Dichiarazione_Universale_dei_Diritti_dell%27Uomo_-_UNGA,_10_dicembre_1948

Vorrei vedere cosa sanciscono i testi sacri dei Cristiani e dei Mussulmani, per vedere se davvero è solo l’Islam a non rispettare i diritti umani, soprattutto quelli delle donne. Lascio perdere poi il risvolto pratico: l’uomo interpreta ed applica come meglio gli girano i testi scritti, ritrovandoci a sopportare la Chiesa che fino a poco tempo fa affermava che la donna non aveva anima, o alcuni integralisti mussulmani che obbligano all’infibulazione. Inizierei quindi con l’affrontare i primi 5 articoli dei Diritti Umani, per dividere il lavoro in più post e non dilungarmi troppo. Non prendo poi in considerazione le pochi e sporadiche frasi che attestano una formale parità tra uomini e donne: sono poche e sempre seguite dalla specificazione  che comunque l’uomo, più o meno, è alla donna superiore o preposto.

Articolo 1

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.”

Bibbia:

Il Signore Dio plasmò con la costola, che aveva tolta all’uomo, una donna e la condusse all’uomo.” Gen 2,20

 “La si chiamerà donna perché dall’uomo è stata tolta". Gen 2,23

E infatti non l’uomo deriva dalla donna, ma la donna dall’uomo; né l’uomo fu creato per la donna,
  ma la donna per l’uomo
”. 1, Corinzi 11,8

Dalla donna ha avuto inizio il peccato, per causa sua tutti moriamo. Non dare all’acqua un’uscita né libertà di parlare a una donna malvagia.” Siriace 25,24

Corano:

Gli uomini hanno autorità sulle donne, per la superiorità che Allah ha concesso agli uni sulle altre.” Sura IV,34

 

Articolo 2

Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione. Nessuna distinzione sarà inoltre stabilita sulla base dello statuto politico, giuridico o internazionale del paese o del territorio cui una persona appartiene, sia indipendente, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi limitazione di sovranità.”

Bibbia:

Non concedo a nessuna donna di insegnare, né di dettare legge all’uomo; piuttosto se ne stia in atteggiamento tranquillo. Perché prima è stato formato Adamo e poi Eva; e non fu Adamo ad essere ingannato, ma fu la donna che, ingannata, si rese colpevole di trasgressione. Essa potrà essere salvata partorendo figli, a condizione di perseverare nella fede, nella carità e nella santificazione, con modestia.” 1 Timoteo 2,12

Meglio la cattiveria di un uomo che la bontà di una donna, una donna che porta vergogna fino allo scherno.” Siriace 42,14

Corano:

Esse hanno diritti equivalenti ai loro doveri, in base alle buone consuetudini, ma gli uomini sono superiori.  Allah è potente, è saggio.”  Sura II, 228 C’è da dire che qui, nonostante si ricordi l’inferiorità della donna, si ricorda anche che essa però ha diritto a diritti e a doveri. Tale garanzia di dignità della figura femminile come individuo è completamente assente dalla Bibbia.

 

Articolo 3

Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.”

Bibbia:

Mosè disse loro: "Avete lasciato in vita tutte le femmine? Proprio loro, per suggerimento di Balaam, hanno insegnato agli Israeliti l’infedeltà verso il Signore…” Numeri 31,15

Mentre [Tamara] gliele dava da mangiare [le frittelle], egli la afferrò e le disse: "Vieni, unisciti a me, sorella mia". Essa gli rispose: "No, fratello mio, non farmi violenza…” Ma egli non volle ascoltarla: fu più forte di lei e la violentò unendosi a lei”. 2 Samuele 13,11

Il Signore ti colpirà di delirio, di cecità e di pazzia,… Ti fidanzerai con una donna, un altro la praticherà ; costruirai una casa, ma non vi abiterai; pianterai una vigna e non ne potrai cogliere i primi frutti.» Deuteronomio 28,28

«Allora il levita afferrò la sua concubina e la portò fuori da loro . Essi la presero e abusarono di lei tutta la notte fino al mattino; la lasciarono andare allo spuntar dell’alba…» Giudici 18,25

Essi scoprirono la sua nudità, presero i suoi figli e le sue figlie e la uccisero di spada. Divenne così come un monito fra le donne, per la condanna esemplare che essi avevano eseguita su di lei.» “Ezechiele 23,10

Sentite, io ho due figlie che non hanno ancora conosciuto uomo; lasciate che ve le porti fuori e fate loro quel che vi piace” Genesi 19,8

Corano:

Non ne ho trovati.

 

Articolo 4

Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.”

Bibbia:

Voglio però che sappiate che di ogni uomo il capo è Cristo, e capo della donna è l’uomo, e capo di Cristo è Dio.” 1 Corinzi 11,3

Per questo darò le loro donne ad altri, i loro campi ai conquistatori, perché, dal piccolo al grande, tutti commettono frode” Geremia 8,9 Tratta delle donne.

Voi, mogli, state sottomesse ai mariti, come si conviene nel Signore.“ Colossesi 3,18

Chi si procura una sposa, possiede il primo dei beni, un aiuto adatto a lui e una colonna d’appoggio.” Siriace 36,24

Se [la donna] non cammina al cenno della tua mano, toglila dalla tua presenza.” Siriace 25,26

Se un uomo ha rapporti con donna che sia una schiava sposata ad altro uomo, ma non riscattata o affrancata, saranno tutti e due puniti; ma non messi a morte, perché essa non è libera.” Levitico 19,20

Come in tutte le comunità dei fedeli, le donne nelle assemblee tacciano perché non è loro permesso parlare; stiano invece sottomesse, come dice anche la legge.” [1-Corinzi  14, 34]

Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore; il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, lui che è il salvatore del suo corpo. E come la Chiesa sta sottomessa a Cristo, così anche le mogli siano soggette ai loro mariti in tutto.  [Efesini  5, 22-23]

Così una volta si ornavano le sante donne che speravano in Dio; esse stavano sottomesse ai loro mariti, come Sara che obbediva ad Abramo, chiamandolo signore.” [1-Pietro  3, 5]

Ugualmente le donne anziane… ad essere prudenti, caste, dedite alla famiglia, buone, sottomesse ai propri mariti, perché la parola di Dio non debba diventare oggetto di biasimo.” [Tito 2, 3]

Ugualmente voi, mogli, state sottomesse ai vostri mariti perché, anche se alcuni si rifiutano di credere alla parola, vengano dalla condotta delle mogli, senza bisogno di parole, conquistati considerando la vostra condotta casta e rispettosa.”  [1-Pietro  3, 1]

Così dice il Signore (a Davide): Ecco io sto per suscitare contro di te la sventura…; prenderò le tue mogli sotto i tuoi occhi per darle a un tuo parente stretto, che si unirà a loro alla luce di questo sole;” 2 Samuele 12,11

Quando i fratelli abiteranno insieme e uno di loro morirà senza lasciare figli, la moglie del defunto non si mariterà fuori, con un forestiero; il suo cognato verrà da lei e se la prenderà in moglie, compiendo così verso di lei il dovere del cognato;”Deuteronomio 25, 5

la donna virtuosa… sarà data all’uomo per le sue buone azioni”. Siriace 26,3

Il marito può ratificare e il marito può annullare qualunque voto e qualunque giuramento, per il quale essa (la donna) sia obbligata a mortificarsi” Numeri 30,14

Corano:

“Ammonite quelle [donne] di cui temete l’insubordinazione, lasciatele sole nei loro letti, battetele. Se poi vi obbediscono, non fate più nulla contro di esse. Allah è altissimo, grande” Sura Iv, 34

 

Articolo 5

Nessun individuo potrà essere sottoposto a tortura o a trattamento o a punizione crudeli, inumani o degradanti.”

Bibbia:

È bene il tener rinchiusa la moglie cattiva.” Siriace 42,6

Nessuno gli usi misericordia, nessuno abbia pietà dei suoi orfani. La sua discendenza sia votata allo sterminio, nella generazione che segue sia cancellato il suo nome. L’iniquità dei suoi padri sia ricordata al Signore, il peccato di sua madre non sia mai cancellato.” Salmo 109,12

Se la giovane non è stata trovata in stato di verginità, allora la faranno uscire all’ingresso della casa del padre e la gente della sua città la lapiderà, così che muoia, perché ha commesso un’infamia in Israele, disonorandosi in casa del padre. Così toglierai il male di mezzo a te.»” Deuteronomio 22,20

E alla donna disse: Io moltiplicherò i tuoi affanni e le tue gravidanze: con dolore partorirai i tuoi figlioli, sarai sotto la potestà del marito, ed egli ti dominerà” Gen 3,16

Se alcuni verranno a contesa fra di loro e la moglie dell’uno si avvicinerà per liberare il marito dalle mani di chi lo percuote e stenderà la mano per afferrare costui nelle parti vergognose, tu le taglierai la mano e l’occhio tuo non dovrà averne compassione.” Deuteronomio 25,11

Quando un uomo verrà colto in fallo con una donna maritata, tutti e due dovranno morire: l’uomo che ha peccato con la donna e la donna. Così toglierai il male da Israele.” Deut 22,22

La sua rivale per giunta l’affliggeva con durezza a causa della sua umiliazione, perché il Signore aveva reso sterile il suo grembo” 1 Samuele 1,6

Corano:

Se le vostre donne avranno commesso azioni infami… confinate quelle donne in una casa finché non sopraggiunga la morte” Sura IV, 15

Ammonite quelle [donne] di cui temete l’insubordinazione, lasciatele sole nei loro letti, battetele. Se poi vi obbediscono, non fate più nulla contro di esse. Allah è altissimo, grande” Sura IV, 34

Flagellate la fornicatrice e il fornicatore, ciascuno con cento colpi di frusta e non vi impietosite [nell’applicazione] della Religione di Allah, se credete in Lui e nell’Ultimo Giorno, e che un gruppo di credenti sia presente alla punizione” Sura XXIV, 2

 

Ovviamente, moltissimi di questi passi ledono più articolo in contemporanea. Laddove non li abbia ripetuti, ho preferito citarli solo all’interno dell’articolo che più gravemente contraddicevano.

 

Bibliografia:

      La Bibbia di Gerusalemme

      Il Corano

      http://it.wikisource.org/wiki/Dichiarazione_Universale_dei_Diritti_dell%27Uomo_-_UNGA,_10_dicembre_1948

…ed ora pregano pure per noi!!!

Come ormai sa chiunque non abbia un paio di fette di salame sugli occhi, il 25 Ottobre è la Giornata Nazionale per lo Sbattezzo.
Come si rifiutano di compendere i Cattolici, "sbattezzo" è il termine spicciolo e provocatorio scelto per chiamare il reale intento della giornata: un atto ufficiale di Apostasia dalla Chiesa, con cui non solo se ne esce Ufficialmente, ma si viene ad essere cancellati dalle statistiche che la Chiesa fa sul numero nazionale di Cattolici. Sappiamo benissimo, noi atei, che per i Cattolici il Battesimo non si può togliere e che quindi lo "sbattezzo" non esiste. Ma la Chiesa concede l’Apostasia a chi non vuol più far parte delle sue schiere. Noi esercitiamo in piena libertà questo diritto.
C’è da chiedersi, quindi, se i Cattolici ci facciano o ci siano… ancora oggi, sui loro siti, ci tacciano di ignoranza affermando che non sappiamo che il Battesimo è eterno, oppure ci accusano di essere falsi-atei: se lo fossimo, non daremmo credito a un po’ di acqua in fronte e non sentiremmo il bisogno di "sbattezzarci". Rigiro la domanda: se fossero iscritti a un’associazione pro abroto, una volta cambiata idea e diventati anti-abortisti, si limiterebbero a dirlo o straccerebbero la tessera e la loro iscrizione a tale associazione?! Se non fossero un branco di ipocriti, ufficializzerebbero il loro dissenso contro tale associazione non rinnovando il tesseramento o chiedendo la cancellazione della loro iscrizione.
Ebbene, sembrerebbe che a noi Atei non vogliano concederci lo stesso diritto.
Il loro stesso "dio" ci ha dato il libero arbitrio, ma i Cattolici ci vorrebbero impedire di esercitarlo!
Ipocriti come al solito.
 
Su segnalazione dell’UAAR ho trovato un blog esilarante ( http://nelcuoredimaria.splinder.com ), in cui l’autrice comunica costernata al piissimo popolo cattolico la nuova macchinazione satanica in atto nel mondo: la Giornata dello Sbattezzo, per l’appunto!
L’articolo, se così vogliamo chiamarlo, è una summa dei soliti luoghi comuni tanto amati dai nostri bigotti vicini, oltre che un’opera di disinformazione pazzesca: ci accusa di aver scelto la data del 25 Ottobre, perchè coinciderebbe con una delle ricorrenze delle apparizioni mariane di Medjugorie (apparizioni tacciate da molti capoccioni della Chiesa come Sataniche e non riconosciute: http://afuocolacuria.spaces.live.com/blog/cns!F9B14DBCCD750386!4084.entry?_c=BlogPart ), dimostrando quindi di non essersi nemmeno vagamente informata prima di accusarci tutti di satanismo. Il 25 Ottobre è stato scelto per la ricorrenza di una sentenza della Corte d’Appello di Firenze (http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/sbattezzo-sentenza-fiordelli-1958.pdf) in cui assolveva il Vescovo di Prato che aveva pubblicamente denigrato una coppia di conviventi. Questo, in nome della sudditanza alla Chiesa Cattolica dei due in quanto battezzati. Si è dunque scelta questa data per dichiarare ad alta voce che ci rifiutiamo di essere oltre "sudditi" della Chiesa.
Eccovi alcuni passi che la donna del Signore scrive:
 
"Carissimi tutti,
volevo informarvi di una triste iniziativa che avrà luogo il 25 ottobre prossimo. Gruppi sedicenti atei, che atei non sono visto che si pongono un problema che non dovrebbero minimamente sentire, proporranno a Roma una manifestazione per proporre
(non è che lo proproniamo, ma lo facciamo davvero com’è nostro diritto fare! Pure la Chiesa ci da il diritto di Apostasia!!! E informiamoci prima di dire cazzate!!!) lo SBATTEZZAMENTO… (…) In realtà questa manovra subdola che concretamente ha lo scopo di NEGARE, RIFIUTARE, OPPORSI a riconoscersi figli di Dio (ovviamente, visto che dio non esiste, non siamo suoi figli… non è difficile il passaggio logico, signora mia!) e quindi fratelli in Cristo, vuole portare molti ad essere ingannati, nella speranza che con il falso pretesto dell’aver diritto a scegliere o meno di essere battezzati ( quindi la signora crede che il battesimo sia un dovere e non una libera scelta che fanno i genitori imponendosi sui loro piccoli pargoli… guardi che a nessuno può essere imposto di battezzarsi, ciccina bella!), le persone possano in gran quantità negare Dio, dicendogli a chiare lettere che NON VOGLIONO AVERE NIENTE A CHE FARE CON LUI ( a dire il vero lo facciamo già da qualche centiania di anni!). Fratelli e sorelle care, notate quanti disegni subdoli e stupidi satana (Signora!! lei satana lo deve scrivere Maiuscolo visto che ci crede!!!) mette in piedi per odio a Dio e per invidia? Per fare questo si serve di anime che, illuse di essere atee, lavorano alla sua vigna maledetta (vigna?!?! non è che c’è pure una cascina? signora, guardi che satana non soggiorna in Toscana!) non capendo che per scelta se ne vanno diritte diritte nell’abisso della pena ETERNA (se è presso la vigna la pena eterna ben venga! Vino e balli!!!)….
FINTI ATEI, QUAL E’ IL PROBLEMA NELL’ AVER RICEVUTO UN BATTESIMO DA PICCOLI SE TANTO DAVVERO NON CREDETE NELL’ESISTENZA DI DIO?  SE DIO NON ESISTE PER VOI, COSI’ ALMENO VI OSTINATE A DIRE E RIBADIRE, AUTOMATICAMENTE DECADE UN RITO CHE E’ SEGNATO DALLA FEDE, E POI SE DIO NON C’E’ PERCHE’ CON TANTO ACCANIMENTO E TANTA SODDISFAZIONE VI PRODIGATE PER NEGARLO??????
CHI NEGA ODIA (non per niente, tutti i Cattolici che negano l’esistenza di Grande Puffo ne bruciano effigi in Chiesa ululanti d’odio verso il Nano Rosso… mha..), RICORDATELO BENE… E chi odia è per il male e produce solo frutti di male….SVEGLIATEVI E TORNATE IN VOI, RINSAVITE (è la stessa cosa che noi atei auguriamo ai Cattolici!)… Guardatevi dentro, siete certi di cio’ che affermate? (personalmente sono CERTISSIMA) Siete sicuri di essere atei? (SICURISSIMA come so che la terra è sferica) O piuttosto non odiate Dio e per questa antipatia vi accanite? (in realtà sono indifferente a dio allo stesso modo in cui lo sono verso Grande Puffo… due amici immaginari di molte persone che è bene restassero nelle loro menti malate!) Sappiate che il 25 è giorno di apparizione Mariana a Medjugorie e guarda guarda la coincidenza del male che vuole prevaricare il bene, sappiate che Maria schiaccia la testa di colui che vi apprestate a servire, sappiate che Satana dopo avervi usato vi condannerà egli stesso all’inferno (se, ribadisco, è presso la cascina in Toscana ben venga!)e vi accuserà dinanzi a Cristo per potervi, invidioso qual è farvi soffrire senza fine…. " http://nelcuoredimaria.splinder.com/post/18708162/Prepariamoci+per+il+25102008

 

Ma la cosa non finisce qui, perchè sprona la comunità Cattolica tutta a pregare per noi "figli di satana" proprio il 25 Ottobre. Riporta pure la preghiera che si dovrà eseguire, tracimante di vittimismo, pietismo e del solito senso di frustrazione-colpevolizzata che i cattolici provano quando pregano il loro dio-padrone. Ecco la "preghiera":

"CORONA ",DELLE LACRIME DELLA MADONNA"

Molte anime pie trovano un fortissimo motivo di contrizione nel pensiero delle lacrime che ha fatto versare il peccato alla S. Vergine (sì sì, ci crediamo tutti alla sua "verginità"…). (…) Il pensiero di aver fatto in tal modo pian­gere una creatura così innocente, così santa, così buona (così morta e zombificata…) quale è la Madre di Gesù e la nostra, è tale da far prorompere in lacrime di dolore quelle anime che hanno la grazia di sentire profondamente ciò che è Maria. (…) Volete far piangere la vostra Mamma (a dire il vero mia madre è in cucina che canticchia Phil Collins mentre cucina… e sono abbastanza sicua che sia lei mia madre, non uno zombie piangente)? (…) O Gesù mio Divino Crocifisso, prostrato ai vostri piedi vi offro le lacrime di Colei che vi ha accompa­gnato sulla via dolorosa del Calvario, con un amore così ardente e compassionevole. Esaudite o buon Maestro, le mie suppliche (…). Fa’ Signore che per le lacrime sante che cagionano alla Madre Tua e di tutti noi queste opere di Satana che mirano a distruggerti nei cuori dei tuoi fratelli possiamo ottenere il perdono e la CONVERSIONE DI TUTTI QUANTI PARTECIPANO ALL’OPERA INGANNEVOLE E MALVAGIA DEL MALIGNO. (…)" http://nelcuoredimaria.splinder.com/post/18712719/PREGHIERA+CONTRO+LO+SBATTEZZAM

Lacrime di un cadavere, disperazione di persone morte 2000 anni fa (saranno mica zombie?!?!), vittimismo, masochismo, lutto (tutto cose che ho sottolineato in verde nel testo…)… certo, un incentivo per noi atei a dire "Bye Bye" a una religione così misera.

Lilith Sofia: la Bibbia l’ha scritta dio… 1

 
Il testo che lei commenta è tratto da
 
" la Bibbia la Parola di Dio?

Afferma di esserla. Dalla sua prima frase fino all’ultimo Amen, le Scritture affermano che il loro autore è Dio. È scritto ripetutamente che mentre la penna usata è quella dell’uomo, le parole scritte sono quelle di Dio. Ripetutamente la fonte assolutamente unica del messaggio è affermata. Quasi innumerevoli sono le occasioni in cui l’origine umana è completamente rinnegata.

Che cosa allora? Possiamo sapere che questa affermazione è vera?

La risposta è ‘sì’, perché Dio ha circondato il suo libro con un muro di evidenza assolutamente irresistibile. Ci sono prove abbondanti, anzi travolgenti, della veracità delle sue affermazioni. Ad ogni punto che vorremmo esaminarla, troviamo una conferma più che sufficiente. Non è possibile valutare tutta l’evidenza e non essere convinto che "ogni Scrittura è ispirata da Dio".

La Bibbia non teme neanche di essere investigata. Piuttosto, invita ad essere scrutata il più possibile. Perché più attentamente è studiata, più gioiosamente sarà ricevuta come quella che è veramente – la Parola del Dio vivente.

E se questo è vero, questo libro trascende infinitamente in importanza ogni altro libro del mondo. Che cosa è così importante quanto sapere il messaggio di Dio per l’umanità e per te? Semplicemente, non puoi trascurare un tale libro. Ignorarlo porta un grave pericolo all’anima. Come puoi essere onesto con il tuo cuore senza rendere le affermazioni di questo libro lo scopo principale della tua vita?

Ti invitiamo a considerare l’evidenza… "

Tributo al Fantasy

Vagamente blasfemo di tanto in tanto….. hihi!
 
I Griffin e Dio
 
South Park
 
Musical
 
Parodia di Frangetta!

Revisione Cronologica di tutta la Storia per i Creazionisti

Revisionismo Storico per la Bibbia

E’ estremamente complesso per me parlare in modo serio e oggettivo delle revisioni creazionistiche alla Storia, in quanto sono talmente lontane dalla realtà descritta da documenti, fonti, resti, reperti, scavi, studi archeologici e via dicendo da risultare, mi spiace dirlo, semplicemente ridicoli.

Girando per il web però mi sono imbattuta in un sito creazionista ( http://www.answersingenesis.org ) che tenta (con enormi e incolmabili lacune) di dare un senso alla Storia Egizia in relazione a quanto descritto dalla Bibbia, tanto da arrivare a stravolgere completamente 2000 anni di conoscenze storiche pur di trovare un appiglio alle strampalate e astoriche teorie che ha la pretesa di sostenere. Ci ho lavorato per un paio di settimane, tentando di colmare le lacune che il sito faceva finta di non vedere e tentando di comprendere come potessero arrivare a dire certe cose. Mi spiace ammetterlo, ma non sono riuscita nell’impresa, per la palese mancanza di fonti e dati a sostegno delle loro idee. Ho comunque deciso di riportare quello che il sito dice e confrontarlo con quello che la Storia ci narra.

Essendo il sito in Inglese riporto solo la mia traduzione del testo che tratto, ma metto nelle note a fondo articolo il passo in lingua originale, nel caso in cui voleste leggere l’originale.

Introduzione

Innanzi tutto serve una panoramica per inquadrare le credenze “storiche” dei creazionisti.

Il mondo, per loro, è stato creato in 6 giorni di 24 ore l’uno da Dio. L’anno della creazione è il 4004 a.C., calcolato sommando gli anni dei patriarchi ebraici partendo dal Regno di Salomone, storicamente databile al 970 a.C. Il Diluvio Universale si riversò su tutta la terra nel 2348 a.C. o nel 2308 a.C. (dipende dalla scuola creazionista che si segue) e distrusse tutte le civiltà precedenti, di cui non rimase niente (né testimonianze archeologiche né discendenti). Noè sbarcò con la famiglia e si instaurò nella zona dell’Eufrate, dove costruì la Torre di Babele, che fu distrutta da Dio nel 2248 a.C. A seguito della maledizione di Dio, i figli di Noè si sparsero per il mondo colonizzandolo tutto e dando vita a tutte le Civiltà Mondiali (Egizi, Maya, ecc). La Civiltà Egizia inizia quindi nel 2242 a.C. (http://www.answersingenesis.org/home/area/feedback/2006/0630.asp)

 

Storicamente parlando, il Diluvio Universale è databile attorno al 3000 a.C. e fu circoscritto alla Mezzaluna Fertile. La Torre di Babele dovrebbe essere stata una Zigurat a più piani (quelle a piano singolo sono databili attorno al 2000 a.C.), la cui comparsa è attestata nel 1100 a.C. sotto il regno di Nabucodonosor I. La Civiltà Egizia inizia col periodo proto-dinastico databile al 5500 a.C. Il periodo Dinastico inizia, invece, con la I Dinastia, nel 3100 a.C.

(http://afuocolacuria.spaces.live.com/blog/cns!F9B14DBCCD750386!4706.entry?_c=BlogPart)

 

Il Problema delle Piramidi

 

I Critici usano le piramidi per sostenere che la Bibbia non può essere corretta. Dicono che le piramidi furono costruite molto prima del Diluvio di Noè (…)” (1)

 

Per noi “critici” infatti la prima piramide risale al faraone Gioser (2680-2660 a.C.), della III Dinastia (2700-2530 a.C.), quindi ben 428 anni prima della Torre di Babele (uso la data della Torre perché unica, a differenza di quella del Diluvio).

Come risolvere il problema?

Proponendo una revisione dell’intera cronologia Egizia.

La base per tale stravolgimento della storia sono i controversi “studi” (non condivisi da nessun accademico né egittologo) di D. Rohl (creazionista moderato, http://en.wikipedia.org/wiki/David_Rohl ) che fa slittare la cronologia di 350 anni in avanti circa (http://en.wikipedia.org/wiki/New_Chronology_(Glasgow) ). Purtroppo, nemmeno questo slittamento di 3 secoli e mezzo aiuta i creazionisti a far combaciare le date. Vengono quindi arbitrariamente eliminate 5 dinastie, quelle comprese nel Primo Periodo Intermedio egizio (2), che andava dal 2195 al 2064 a.C. e comprendeva le dinastie dalla VII alla XI Tebana. Non esiste alcuna fonte, testo o studio che giustifichi questa arbitraria cancellazione di dinastie, quindi non so come i creazionisti possano giustificarla. Abbiamo quindi un ulteriore compressione di 131 anni della storia egizia che, sommati ai 350 di Rohl, fanno 461 anni di slittamento della storia egizia.

Tornando alla prima piramide di Gioser, costruita nel 2670 a.C. circa e sottraendo i 461 anni inventati dai creazionisti, si ottiene una data (2209 a.C.) perfettamente compatibile con la cronologia creazionista della Torre di Babele (2248 a.C.) e quella del fantomatico inizio della civiltà Egizia (2241 a.C.).

Ovviamente, uno slittamento di 461 anni crea ben altri problemi alla cronologia non solo egizia ma mondiale, ma li vedremo più avanti.

 

Mosè e la XII Dinastia

 

Lo slittamento cronologico messo in atto dai Creazionisti stravolge, per il loro compiacimento, quello che di storico conosciamo dell’Esodo. La Storia e il confronto con le fonti, anche ebree, ci suggeriscono che Mosè nacque sotto Seti I (1290-1279 a.C.), padre di Ramesse II (1279-1212 a.C.), sotto il cui regno avvenne l’Esodo. Come da me già scritto ( http://afuocolacuria.spaces.live.com/blog/cns!F9B14DBCCD750386!4531.entry ) non esistono prove reali di piaghe e di eserciti sotto il Mar Rosso. Il problema è riscontrato dagli stessi creazionisti che ammettono “(…) se Ramesse fu il Faraone dell’Esodo, il suo corpo dovrebbe trovarsi sul fondo del Mar Rosso, non nel Museo del Cairo dove si trova oggi (…)” (3). Il termine Ramesse contenuto nella Bibbia viene liquidato come errore di traduzione (4) e i riferimenti geografici alle città di Pitom e Piramses (Gen 1,11) sono semplicemente ignorati. Distrutto quindi ogni riferimento intelligente alla Storia, i creazionisti espongono la loro teoria su quando avvenne l’Esodo.

La data dell’evento è calcolata con precisione impressionante al 1446 a.C., utilizzando il conteggio degli anni dei patriarchi già sopra-citato. Data per loro confermata dalla presa di Gerico, che fanno risalire al 1400 a.C. (5), dimenticandosi che Gerico in quel periodo era abbandonata perché distrutta nel 1500 a.C. da un incendio e ricostruita solo nel 1370 a.C. (Gerico comunque fu sistematicamente distrutta ogni 100 anni circa, quindi si adatta a qualsiasi tipo di datazione le si voglia dare).

Nel 1446 a.C., storicamente parlando, ci troviamo sotto la XVIII Dinastia (1543-1292 a.C.), e più precisamente sotto il Faraone Thutmosi III (1479-1424 a.C.), di cui, disgraziatamente, possediamo la mummia. Nemmeno lui quindi si trova sotto il Mar Rosso! Come risolvere?

I creazionisti cercano quindi arbitrariamente una dinastia che potrebbe avere punti in comune con la leggenda di Mosè, trovandola nella XII Dinastia (6), che però data 1994-1797 a.C. Qui entra in ballo la revisione cronologica vista prima: sottraendo i 461 anni inventati da questi “studiosi” (vedi il paragrafo precedente) otteniamo una datazione che fa più o meno  coincidere l’Esodo alla fine di questa dinastia, ora data 1533- 1336 a.C. Sono calcoli a spanne che zoppicano ad adattarsi alle date da loro stessi proposte, ma bisogna accettarle per Fede, presumo. Fatto sta, che il Faraone sotto cui nacque Mosè viene identificato con Amenemete III (che regnò, storicamente, tra il 1861 e il 1813 a.C.). Alla sua morte, il nipote adottivo Mosè (figlio adottivo della figlia del Faraone) prese il nome di Amenemete IV (1813-1803 a.C.) e regnò su tutto l’Egitto per 10 anni circa, prima di scomparire, per gli storici, “misteriosamente” (7): per i creazionisti invece fuggì nel deserto come descritto da Es 2,11-12. Tornò poi in Egitto una volta estinta la XII Dinastia (1797 a.C.), guidata ormai solo dalla madre adottiva Sobeknefru (1803-1797 a.C.) che, in realtà, era la moglie-sorella di Amenemete IV alla cui morte (1803 a.C.) successe al trono.

Il problema (uno dei molti, a dire il vero) sorge quando i creazionisti identificano come Faraone dell’Esodo Neferhotep I (8). Egli fu il quarto faraone della XIII Dinastia (1797-1650 a.C.) e visse, presumibilmente, attorno al 1680 a.C. Significa quindi che tra la morte di Sobeknefru (1797 a.C.) e Neferhotep I (1670 a.C.) sono passati 120 anni. Un po’ troppi per un essere umano! Per i biblisti Mosè visse circa 150 anni, ma è comunque incompatibile con gli anni trascorsi dal suo regno al suo rimpatrio. Ovviamente, i creazionisti fanno finta di nulla e proseguono con il loro sproloquio.

Dopo essere rientrato in Egitto, scatena le piaghe sul povero Faraone Neferhotep I e, non pago, gli fa fuori l’esercito nel Mar Rosso sul cui fondale, per queste persone, giacciono ancora i corpi delle armate oltre a quello del Faraone stesso (motivo che spiega perché di Neferhotep I non abbiamo la mummia). A riprova di questo fu l’ascesa al trono d’Egitto delle due Dinastie Hiksos, popolo del Mare che invase l’Egitto nel 1650 a.C. facendo fuori l’ultimo erede della XIII Dinastia (Sobekhotel IV, 1670-1650 a.C.). Questi invasori non incontrarono alcuna resistenza né alcuna opposizione militare alla loro avanzata (9). Purtroppo per i creazionisti, non abbiamo alcuna prova che alcun esercito si frappose tra l’Egitto e gli invasori, ma, anzi, proprio a quel periodo risale il Muro di Fortificazione che gli Egizi eressero per difendersi da invasori provenienti dal nord ( http://it.wikipedia.org/wiki/Hyksos ).

 

Problemi

 

Oltre alla miriade di problemi a cui abbiamo accennato, vorrei sottolineare tre particolari episodi che trovo significativi al fine di mostrare quanto tutto questo sia assurdo e anti-storico.

 

Giuseppe

Come dovremmo sapere un po’ tutti, il popolo di Israele per la Bibbia giunse in Egitto con Giuseppe, venduto come schiavo al Faraone dai suoi fratelli e poi riscattatosi grazie alla sua capacità di interpretare i sogni (da Gen 37,1 a Gen 49,33). Storicamente parlando, si colloca questa piccola migrazione di alcune tribù nomadi ebree tra il 1650 e il 1550 a.C., vale a dire durante l’occupazione degli Hiksos del territorio Egizio. Questa migrazione sarebbe giustificata  a seguito della prima occupazione Babilonese del territorio Israelita (1700 a.C. circa).

Che cosa avviene però con la revisione attuata dai Creazionisti della Storia?

Che Giuseppe sarebbe dovuto giungere in Egitto nel 1840 a.C. circa, cioè 400 anni prima dell’arrivo di Mosè (così racconta la Bibbia, infatti; Es 1,4 che datano al 1446 a.C.). Peccato che nel 1800 a.C. fossero gli Egizi a controllare l’area Siro-Palestinese e tale occupazione risale al 1900 a.C. Perché dunque improvvisamente, dopo 100 anni di occupazione, alcune tribù presero e s’inoltrarono nel territorio egizio? Temo non ci sia dato sapere.

 

La costruzione delle Piramidi

Abbiamo già parlato precedentemente del problema della cronologia delle grandi piramidi. Qui vorrei invece affrontare un altro problema connesso alla presenza degli Ebrei in Egitto durante la XII Dinastia post-datata al XV sec a.C. Tale dinastia è famosa per la costruzione delle Piramidi a Mattoni, vale a dire, immense costruzioni fatte in mattoni come imitazioni di quelle in pietra dei predecessori famosi (Keope, Kefren e Micerino). Gli Ebrei, stando alla Bibbia, lavoravano effettivamente come costruttori di mattoni (Es 1,14). I creazionisti quindi, affermano che gli Ebrei costruivano le Piramidi della XII Dinastia (10). Il passaggio sarebbe quasi intelligente se nessuno andasse a cercare dove sorgono le Piramidi della suddetta dinastia. Esse furono erette nella regione di Fayyum, che si trova ad ovest del Nilo (fig 1) e a diversi kilometri dal Mar Rosso. Fin troppi kilometri se si pensa che gli Ebrei in fuga dall’esercito del Faraone raggiunsero il Mar Rosso in tempo record. Ovviamente, l’identificazione della residenza egizia degli Ebrei con Piramses è molto più logica (e, soprattutto, suggerita dalla Bibbia stessa in Es 1,11; fig 2). Ma anche qui, i creazionisti glissano facendo finta di nulla.

 fig. 1                       fig. 2        

(Piramesse è al punto 2 della cartina riportata in fig. 2)

 

Lo Slittamento di Tutta la Storia   

Questo è l’ultimo punto che vorrei affrontare. Abbiamo visto che, pur di far combaciare le loro credenze, i creazionisti sono pronti a stravolgere completamente e senza alcun criterio la cronologia egizia proponendo uno slittamento in avanti di 461 anni. Questo slittamento, ovviamente, si ripercuote su tutta la storia del mondo con conseguenze inimmaginabili.  

Ecco un semplice esempio: Ramesse III.

Ramesse III, che storicamente regnò tra il 1185 e il 1153 a.C, Verso dovette affrontare una lunga serie di invasioni dei Popoli del Mare (1170 a.C.). Questi popoli calavano dal nord europeo verso il sud, colpendo duramente anche i regni di Hittiti, Babilonesi e via dicendo. In Grecia, queste invasioni sono conosciute come l’Invasione Dorica che cambiò radicalmente la cultura e la civiltà greca trasformandola in quella che noi tutti conosciamo. Identificati infatti con i Popoli del Mare sono l’etnia Achea e Danaa, che presero il posto della civiltà Micenea che fino ad allora aveva governato la Grecia (http://it.wikipedia.org/wiki/Popoli_del_mare).

Stando però ai creazionisti e alle loro cronologie, Ramesse III visse non prima del 750 a.C. e, quindi, anche l’invasione dei Popoli del Mare è da post-datare a questa data. Il che significa che i Dori non arrivarono in Grecia prima del 800 a.C., vale a dire, circa 100 anni dopo la Guerra di Troia che, storicamente, si data XI sec a.C. Essendo stata però combattuta dagli Achei, quindi da una delle etnie giunte in Grecia con le Invasioni dei Popoli del Mare, non può che essere post-datata anche lei al 650 a.C., post-datando quindi tutta l’opera poetica di Omero al 550 a.C. (in realtà è del VIII sec a.C.). Tutto questo slittamento ci porta poi a un preoccupante effetto Domino che fa slittare tutta la storia greca in avanti di circa 200 anni. Alessandro Magno quindi fu del 113 a.C. e non del 313 a.C. e via dicendo, fino ad arrivare ai giorni nostri con una nuova Storia Mondiale incompatibile con quello che è la realtà. L’impero Romano sarebbe finito alla fine del 900 d.C., l’America sarebbe stata scoperta alla fine del 1600 d.C. e l’Attentato alle Torri Gemelle risale al 11 Settembre 2003.

Si scade nel ridicolo.

 

Conclusioni

Francamente, non so cosa possiamo evincere da tutto questo articolo.

Forse, che certi tipi di fondamentalismi minano la storia umana stessa con falsi dati e false credenze, che distruggono il nostro passato e tutto ciò che l’umanità è riuscita a studiare in tutti questi secoli.

La cosa preoccupante è la quantità di persone che sono disposte, senza alcun tipo di senso critico e senza metterci nemmeno una briciola d’intelligenza, ad accettare tutte queste assurdità pur di sostenere idee che non hanno oggettivamente riscontro. Quali altre distruzioni sono disposte ad attuare pur di credere ciecamente a dei libri scritti 3000 anni fa?

 

 

Bibliografia:

      http://www.answersingenesis.org/tj/v15/i1/moses.asp

      http://www.answersingenesis.org/creation/v26/i4/pyramids.asp

      http://www.answersingenesis.org/articles/am/v1/n1/world-born-4004-bc

      http://www.answersingenesis.org/home/area/feedback/2006/0630.asp

      La Bibbia di Gerusalemme, EDB, 1971

      Grande Enciclopedia Illustrata dell’Antico Egitto, De Agostini, 2005

      Dizionario Enciclopedico della Bibbia e del Mondo Biblico, Massimo, 1994

      Storia dei Greci, Carocci, 2003

      Grande Atlantico Geografico del Mondo, De Agostini, 1995

      Atlante Touring Storia Antica e Medievale, TCI, 1989

      Archeologia e Bibbia, Ed Paoline, 1988

      Atlante Storico Garzanti, Garzanti, 1994

      Le Antiche Civiltà Antidiluviane, Newton, 2004