Se si guida sbronzi in nome di Dio…

Di ieri la notizia, apparsa sul Corriere della sera, di un prete sgamato sbronzo alla guida della sua auto dalla polizia stradale (http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_27/patente_prete_ubriaco_messa_b50f0c76-635c-11de-ac0d-00144f02aabc.shtml).
Come prescrive la LEGGE ITALIANA che si DEVE applicare a qualsiasi individuo che calpesta il suolo italiano, al suddeto prete (cittadino ITALIANO, tra l’altro) viene regolarmente ritirata la patente.
Il prete, che guidava sbronzo mettendo in pericolo la vita degli altri automobilisti e dei pedoni (come chiunque altro guidi con tasso alcolico superiore alla prescrizione della legge italiana) ha osato difendersi affermando di aver detto 4 messe in quella gioranta, e di avere quindi un tasso alcolemico più alto di quello che la legge italiana prescrive, per aver bevuto il sacro sangue di Gesù durante le funzioni.

Indignato dalla polizia che, essendo la garante della sicurezza dei cittadini italiani, ha regolarmente applicato la legge italiana, sbattendosene della sacra messa del prete, e gli ha comunque ritirato la patente, il prete minaccia denuncie e si è già rivolto a degli avvocati e al giudice di pace, affermando che “l’eventuale stato alcolico non è addebitabile a una volontaria e cosciente assunzione.”.
 
Ora… questo individuo ha messo in pericolo se stesso (e chissenefrega) e gli altri, perchè lui ha bevuto troppo vino (tra l’altro, da lui preparato e messo nel calice… non ne poteva mettere un minuscolo sorso per rispettare la legge italiana e la sicurezza delel altre persone se sapeva che poi avrebbe dovuto guidare?!?!), ma dev’esere perdonato e salvo perchè si è sbronzato per un culto religioso?!?!
 
Spero gli ritirino la patente per sempre per palese imbecillaggine mentale.
Annunci

33 Responses to Se si guida sbronzi in nome di Dio…

  1. Aurora Giada says:

    anche io ho letto questa notizia sul corriere!!!!! Personalemnte mi ha fatto un pochino ridere! ahahah!Ciao bella!!!!! BACIO

  2. Zel says:

    Io spero che non lo prendano sul serio…

  3. Ettore says:

    Ma perchè tu davvero credi che con un tasso di 0,8 si sia sbronzi?

  4. Zel says:

    A me la patente la ritirano, non vedo perchè il prete debba recriminare e sentirsi in dovere di girare con un tasso alcolico in contravvezione alla legge italiana.

  5. letizia says:

    Ho sentito anch’io questa notizia…Con la scusa del culto religioso..intanto si è ciucciato, buon bisogno,un litro di vino!. hahaha!!..certo che fa ridere!..in teoria, di vino se ne berrebbe davvero un sorso,anche se lui ne ha approfittato alla grande! ;-)..ovviamente hanno fatto benissimo a ritirargli la patente…

  6. Sandro says:

    Se la legge pone un limite per tutti, tale dev’essere… niente deroghe. O cambiamo la legge o la facciamo rispettare a TUTTI.Se sei sbronzo in nome di Dio o perchè sei depresso, non interessa a nessuno.È da vedere come interpreterà il ricorso il giudice.Nel caso dell’Imam (riportato nell’articolo sul corriere) è andata bene, perchè si trattava di farmaco… ma anche lì, l’alcool è alcool, senza se e senza ma. Dipende sicuramente da come viene inalato il farmaco.Ad esempio il Listering (colluttorio) è fortemente alcoolico, per cui a un controllo con etilometro, dall’alito potrebbe tranquillamente risultare positivo. In tal caso basta fare un esame del sangue e si accerta la regolarità.Con il vin santo (che lo stesso sacerdote ha nominato) però non si scappa… giudice permettendo.

  7. Ettore says:

    Cambiamo la legge. Quando vi toglieranno la patente per aver bevuto mezzo bicchiere di vino ve ne renderete conto.

  8. Zel says:

    Io sono favorevolissima alla legge… anzi, farei come in giappone: chi ha anche solo toccato un goccio di alcol non può guidare.Non per niente, se esco e guido, divento una perfetta astemia.E poi, qui non si sta discutendo dei limiti dell’alcol, ma di un prete che si sente in diritto di infrangere la legge italiana perchè un prete!!!

  9. Marco says:

    Con mezzo bicchiere di vino non mi pare si raggiunga il limite di 0,5. Ci sono delle tabelle precise e uno deve stare semplicemente attento. Quel limite dipende da molti fattori, come ad esempio da quanto hai mangiato o dal peso. Ettore si può essere sbronzi con un tasso di 0,3, come non lo si può essere con un tasso di 1. E’ molto soggettiva la percezione di essere sbronzi o meno, ma i limiti vanno rispettati. A chi provoca un incidente, avendo superato il limite, io ritirerei la patente a vita.

  10. Daniela says:

    Esatto è soggettivo, c’è chi regge l’alcool e chi no… io sono astemia ;-))Cmq la legge è uguale per tutti, solo che ha fatto scalpore perchè si tratta di un prete, trovo ridicolo diffondere notizie simili sui giornali..

  11. Tadd says:

    Ammazza oh! A sto prete il calice gli piace pieno fino all’orlo!!!!Sembra quasi una barzelletta ma la cosa in se è tristissima, nascondersi dietro un culto per non ammettere le proprie colpe.

  12. Alberto says:

    La legge è legge, che sia giusta o meno in questo caso non è rilevante.

  13. Danilo says:

    La legge è ugauale per tutti. (almeno così dicono) <.<

  14. Ettore says:

    Una legge folle, crea situazioni folli.

  15. Danilo says:

    http://www.wikio.it/video/587817 e non avete visto questo allora. <.<

  16. Sandro says:

    @EttoreVero: la legge è discutibile, se n’è parlato abbondantemente quando è stata approvata e venne abbassato il limite precedentemente stabilito. Di questo passo non ci si potrà mettere al volante nemmeno dopo un risotto al vino rosso e un Mon Cheri. Inoltre la sera (in alcuni posti anche di giorno) non viene garantito un servizio pubblico, per cui è chiaro l’intento di fare cassa per i comuni (soprattutto se consideriamo che se uno fa un incidente con 0.6, probabilmente lo farebbe anche da sobrio).Tuttavia, come dice Zel, la polemica l’ha iniziata il prete che intende fare ricorso solo perchè le forze dell’ordine hanno fatto rispettare la legge.Se venissi trovato alla guida con 0.8 mi girerebbero notevolmente le palle, ma non mi permetterei di andare a frignare dal giudice.

  17. Angelo says:

    Una legge folle, crea situazioni folli.>>>L’altra notte ne abbiamo raccolto un altro… giovane, ubriaco e morto. vacci piano con le dichiarazioni. per me chi guida deve essere a tasso 0.. non me ne fotte niente se prete o ateo, se ha detto messa o se ha mangiato un mon cheri. se avesse ucciso qualcuno e fossstato rumeno tutti a dargli addosso.

  18. Mariac says:

    ma per favore, i preti che stiano fuori dall’Italia….

  19. Alberto says:

    Sono sostanzialmente d’accordo con Sandro.

  20. Ettore says:

    Angelo: Il problema è che la maggior parte degli incidenti avviene a tasso zero. Non penso che ci siano incidenti provocati dal tasso 0.8 o 1. Optare per il tasso zero è inutile e offre l’illusione di risolvere i problemi, in modo da non fare quello che davvero sarebbe nacessario. Sandro: Invece se fermano me sono disposto ad andare fino alla Cassazione. Magari fra tante sentenze strane ci esce fuori il diritto di bere con tranquillità un bicchiere di vino.

  21. Zel says:

    Ettore: continui a non capire che il problema non è il tasso alcolico, ma le pretese del prete che si sente IN DIRITTO di contravvenire alle leggi italiane in nome della sua funzione"religiosa".

  22. Raf says:

    X Zel e Angelo…..quoto al 100%

  23. Sandro says:

    Ettore, capiso la questione di principio. Mi ricordi Homer contro il diciottesimo emendamento (guarda caso la legge sul proibizionismo): "Marge, stiamo infrangendo una legge ingiusta. Siamo dei patrioti." XD

  24. enza says:

    Sarà che il prete abbia preso alla lettera il proverbio: "vino veritas?":-)))Zel si semp tu che vai a cercare i pretesti!? Per i cattolici: nun v’a pigliat ma è il post che tira la battuta. Zel si semp tu!!!;-)

  25. Zel says:

    Pregherei di scrivere in Italiano e di lasciare i dialetti per chi li capisce.

  26. Zel says:

    Sandro: esatto, ma giusta o ingiusta che sia una legge, essendo legge devìessere rispettata.

  27. Sandro says:

    Fermo restando che la mia era una battuta, qui si entra in un ambito (legale) in cui non sono competente, sul quale quindi evito di esprimermi ulteriormente per non dare informazioni errate.Su wikipedia ho trovato una pagina dedicata alla "disobbedienza civile". Il paragone vale fino a un certo punto (anche se tra gli esempi c’è l’antiproibizionismo).Comunque il succo è: un conto è dire "La legge è ingiusta" … un altro è dire "Io opero (bevo?) per conto di Dio, quindi questa legge non mi tocca e pretendo una deroga".

  28. Angelo says:

    xettoreAngelo: Il problema è che la maggior parte degli incidenti avviene a tasso zero>>>>ettore io vivo una realtà il venerdi sera fatta di ragazzi ubriachi che si spiaccicano in auto impazzite, quindi ti prego di non dire fesserie. Il tuo è un messaggio deleterio oltre che mendace.

  29. Angelo says:

    Magari fra tante sentenze strane ci esce fuori il diritto di bere con tranquillità un bicchiere di vino.>>>> il diritto a bere un bicchiere di vino nessuno te lo tocca… qui si parla del dovere di non guidare con un tasso alcolemico superiore alla norma determinata da esperti del settore.

  30. Angel says:

    Mariaceleste, alias Mariac A. con tutto il rispetto ma i preti ci sono perchè ci sono i cattolici, invitarli a stare fuori dall’Italia è un pò difficile considerando l’influenza della santa sede qui…

  31. paolo says:

    Non voglio criticare la legge! ma se un prete é al volante con un tasso alcolico superiore alla norma é un imbecille é merita di essere citicato su un blog, ma se ogni sabato sera migliaglia di giovani muoiono sulle strade (sembra sempre un bilancio di guerra!!!) perché sono usciti dalla discoteca sbronzi e si mettono al volante sbronzi allora quello va bene….bella roba!!!

  32. Antonio says:

    Quoto pienamente l’intento di Zel in questo post. Finiamola con i "privilegi della chiesa cattolica", voi nn siete migliori di nessun altro…!!!!!!!!!!!!

  33. Zel says:

    "voi"–> al massimo "loro", visto che io sono atea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: