Come volevasi dimostrare: ora vogliono la croce sulla bandiera.

Lo avevo già scritto qualche post fa, suscitando la preoccupazione di alcuni, che a breve gli ipocriti-idioti difensori del crocefisso come unico e univoco simbolo della tradizione italiana avrebbero chiesto l’inserimento di tale oggetto nella bandiera italiana. Bandiera, che è l’unica che rapresenti davvero la cultura e la tradizione italiana in ogni sua forma e in ogni sua espressione nei 5000 anni di storia di questa nostra penisola (dagli etruschi in poi).
Ieri, la notizia: sarà a breve presentato una proposta di legge per cambiare la costituzione italiana e inserire la croce nella bandiera nazionale… ( http://www.corriere.it/politica/09_novembre_29/castelli_croce_bandiera_italiana_e48bb956-dd17-11de-8223-00144f02aabc.shtml ) O meglio, la bandiera di una sola parte. Perchè, con tale simbolo imposto OGGI (e non mille anni fa), si dichiarerebbe ufficialmente che la nazione italiana non esiste, ma che l’Italia è solo ed esclusivamene appannaggio dei cattolici, che gli unici cittadini italiani sono i cattolici, che l’unica religione di stato è quella cattolica, che l’unica storia italiana è quella cattolica, che l’unica tradizione italiana accettabile è quella cattolica.
 
E ormai, questa mentalità sta dilagado: sindaci che chiedono di togliere la CITTADINANZA ITALIANA A ITALIANI ATEI, politici che inenggiano che “italiani si nasce, non si diventa”, uomini di spettacolo che urlano “l’Italia agli italiani”, dove “italiani” è da intendersi come “uomini BIANCHI e CATTOLICI e ETEROSESSUALI”, gruppi politici e religiosi che imbrattano i muri e i blog con scritte xenofobe e reazziste… ma la xenofobia non è più la discriminazione dello straniero, ma è stata ampliata anche contro coloro che non la pensano come loro, che siano italiani o meno.
 
E io?
Io che sono italiana dal 1400, quando la mia famiglia si trasferì in Italia dalla cattolicissima Spagna?
Non sono forse nata italiana?
O forse 600 anni non valgono un cazzo?
Vogliono il patentino di nascita dall’anno 313, quando Costantino rese lecito il cristianesimo?
Dovrò dimostrare per non essere esiliata che la mia famiglia è italiana e QUINDI cattolica dall’anno 0?
Io non sono più italiana?!?!?!?!?
Non dovrei essere italiana? Rappresentata dalla bandiera italiana, dall’inno italiano, dalla politica italiana?!
 
Sono schifata, allibita, triste…. ontologicamente triste, perchè davvero qui si rasenta l’abominio civile.

5 Responses to Come volevasi dimostrare: ora vogliono la croce sulla bandiera.

  1. Tadd says:

    "Mettere la croce sulla bandiera italiana" ?Forse vogliono fare dell’ironia? E se avessero messo al bando la carne che facevano, ci mettevano un maiale o una mucca sulla bandiera? Oppure la emme di macdonald?Vadano a fare in culo! Del fatto che il crocifisso resti o no nelle aule non me ne frega assolutamente niente, ma lascino stare la bandiera che non centra un cazzo con questi vaneggiamenti! Perchè non la smettono di drogarsi in parlamento e cominciano a pensare alle cose serie?Sta cosa mi fa girare le pale da morire!!! Vado a mettere in moto il photoshop per fare la mia versione delle ipotetiche future ridicole bandiere italiote.

  2. Zel says:

    Tadd: quoto!"VADAO A FARE IN CULO E GIRAMENTO DI PALLE COSMICO" direi io.Appena realizzi le bandiere, passamele che ci corono questo post.Io sto invece ideando un disegno con i treni dei deportati atei-italiani fuori dall’italia in cui il crocefisso schiaccia ogni altra cosa.

  3. Alberto says:

    Comincio a temere davvero per le sorti del paese. Siamo di fronte ad uno dei governi più reazionari d’Europa, e sembra che non ci sia nessuno in grado di opporvisi, che nulla possa scuoterlo. Come finirà se continua così?

  4. Zel says:

    "Dio, patria e famiglia"1) Dio: obbligo del crocefisso e di pronunciameno del Credo Cattolico per poter ottenere la cittadinanza italiana o per confermarla.2) Patria: cacciata di chiunque non abbia la pelle bianco-latte3) Famiglia: cacciata di chiunque non sia eterosessuale e cattolicamente sposato. Legalizzazione della prostutuzione (pure i trans) e della poligamia religiosa (come Berlusconi, Casini ecc…)

  5. Maurizio says:

    No, vabbé, è il solito delirio psicopatico leghista, non una proposta seria. Sarebbe strano se Castelli volesse la croce nella bandiera e Calderosi deridesse la Chiesa che fa quadrato intorno al plurinsultato cardinale Tettamanzi.La proposta seria però la lancio io: facciamo che un politico ha un numero fisso di c***ate che può dire e, una volta esaurita la quota, perde l’elettorato passivo. Che ne dite?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: