Del perchè non potrò mai credere che la Bibbia sia VERA

In un altro post stiamo discorrendo della differenza tra FEDE in un Dio, e CREDENZA nei corus di “verità” che, una volta accettato tale Dio, dobbiamo accogliere.
Nel caso della fede evangelca, per esempio, alla FEDE nel Dio cristiano, di suo figlio Gesù ecc… è legata la CREDENZA in una serie di “verità”, tra cui, la prima e univoca, è quella della credenza nella PERFEZIONE della Bibbia come libro PERFETTO, in ogni sua singola parte, sia teologica che scienifica e storica.
Abbiamo già parlato a lungo del perchè i conigli, checchè ne dica il Deuteronomio, non sono ruminanti (non mangiano il proprio vomito, ma la propria cacca, quindi non sono ruminanti).
Ora vorrei analizzare un altro piccolo episodio che, se mai mi convertissi alla fede evangelica, dovrei accettare per VERO: Adamo ed Eva.
Poco conta se la Storia dimostra che non sono mai esistiti e che l’uomo ha vissuto per milioni di anni in compagnia di altri ominidi.
Prendiamo proprio quei due tizi: il signor Adamo e la signora Eva, da cui TUTTI gli esseri umani, per chi ci crede, sono derivati.
Tutti siamo nati da questi due, non da altri. Non esiste alcun altro progenitore se non Adamo ed Eva.
 
Assodato questo, ecco la mia piccola dimostrazione dell’impossibilità di tali affermazioni.
Mi baso su conoscenze scientifiche che TUTTI abbiamo studiato alle Elementari e alle Medie.
Vale a dire: gli alleli di Mendel.
Gli alleli, per dirla in modo chiaro e on molto preciso, sono pezzi fissi di DNA che danno una e una sola caratteristica sempre fissa e invariabile.
Mendel era un simpatico fraticello che, tediato da una vita di preghiere, si divertiva a pasticciare con le piante di piselli del suo orto. Si accorse, per farla breve, che il colore dei fiori delle piante di piselli dipendevano dagli alleli, ciò “pezzi” di comosomi genetici che dicevano ai fiori se essere bianchi, rossi o rosa. Tali alleli non decidevano a caso di che colore far diventare i fiorellini, ma si combinavano con leggi, regole certe e facilmente comprensibili.
 
Invece di spiegare in che modo i pisellini si coloravano, passo direttamente ad Adamo ed Eva e a noi loro “figli”.
Nel mondo sono riconosciuti, per farla semplice, 7 diversi tipi di colore degli occhi: nero, marrone, nocciola, giallo, grigio, verde, blu. Questi 7 colori dipendono da alleli (pezzi del DNA) fissi, che non possono mischiarsi tra loro, modificarsi ecc.
Il colore degli occhi di una persona dipende dalla combinazione di 2 alleli (solo ed esclusivamente 2: non 5, non 7, non 100), secondo le leggi del fraticello Mendell.
Per avere gli occhi di un colore e non di un altro, bisogna seguire delle regole: gli alleli dominanti (il marrone, per esempio, è un allelo dominante), battono sempre quelli deboli (l’azzurro, per esempio). Pr avere un carattere debole (gli occhi azzurri) si ha bisogno per forza di cose di due alleli azzurri.
(le X rappresentano gli alleli necessari: per avere gli occhi azzurri, bisogna avere almeno DUE XX azzurre e via dicendo)
 
 
Adamo aveva, mettiamo caso, gli occhi marroni: vuol dire che aveva o due alleli marroni, o un allele marrone e un allele di un colore debole, mettiamo il blu. —> abbiamo quindi, se ci va bene, due colori possibili nel DNA di Adamo: il marrone e il blu.
Eva aveva invece, mettiamo, gli occhi verdi: vuol die che aveva o due alleli verdi, o un allele verde e uno di un colore più “debole”, mettiamo il grigio. —> abbiamo quindi, se ci va bene, altri due  colori nel DNA di Eva: il verde e il grigio.
E tutti gli altri colori degli occhi che esistono?!?!?!
Semplice: NON ESISTONO. NON POSSONO ESISTERE. SE LI VEDETE MENTITE. 😉
Nessuno nel mondo può avere gli occhi o neri o gialli o nocciola, se mettiamo come progenitori primordiali solo due individui, perchè portano dentro di sè solo 4 colori di occhi e non tutti gli altri.
 
Come mai nel mondo esistono però persone con occhi di colori che non possono esistere, per la Bibbia?!?!
Perchè OVVIAMENTE non abbiamo solo due progenitori, ma almeno DUE di più che dentro di sè portavano i pezzetti di DNA degli altri colori di occhi.
 
Questa è una piccolissima dimostrazione che la Bibbia non è un testo scientifico, perchè se così fosse, non esisterebbero (non potrebbero MAI esistere) 7 colori diversi di occhi, e i miei, che sono grigi, sarebbero o verdi o marroni.
Come potrei MAI e POI MAI convertirmi a una FEDE che come conseguenza principale ha la negazione del colore dei miei occhi?!
Non ha semplicemente senso.
 
 PER LA FEDE EVANGELICA, A CUI QUI MI RIFERISCO E SU CUI BASO QUESTO POST, ADAMO ED EVA NACQUERO NEL 4004 a.C. IL POST E’ OVVIAMENTE DA LEGGERSI TENENDO CONTO CHE LE FONTI EGIZIE DEL 2300 a.C. GIA’ PARLANO DI 5 COLORI D’OCCHI. QUINDI, LEGGENDO IL POST, SI TENGA PRESENTE CHE DANILO AFFERMA CHE L’EVOLUZIONE DEI COLORI DI OCCHI E’ AVVENUTA IN MENO DI 2000 ANNI.
OVVIAMENTE, IO SOSTENGO L’EVOLUZIONE DELLA SPECIE UMANA, MA OVVIAMENTE NON IN MENO DI 2000 ANNI, MA NEI TEMPI CHE LA SCIENZA INDICA COME TEMPI DELLA SPECIE, QUINDI MILIONI DI ANNI.
 
 
Annunci