Sacro Prepuzio Divino

Girando per uno dei miei siti preferiti (quello dei Tradizionalisti Cattolici) mi imbatto in un post contro il Capodanno (http://www.tradizione.biz/forum/viewtopic.php?t=11792) perché, a loro dire, è una mossa (di satana, del sionismo, dei massoni?) per oscurare l’importantissima festa cattolica che cade il primo gennaio: quella della Circoncisione di Gesù o del Santo Prepuzio.

 Secondo il Vangelo di Luca 2,21, dopo 8 giorni dalla nascita Gesù venne circonciso: “E quando furono trascorsi gli otto giorni dopo i quali egli doveva essere circonciso, gli fu posto nome Gesù, il nome dato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.” Calcolando che per la Tradizione Cattolica (non supportata da niente se non da riti Pagani al Dio Sole), la nascita è del 25 Dicembre, il buon vecchio Gesù deve aver salutato il suo prepuzio il 2 Gennaio, ma, evidentemente, la matematica è un’opinione e si è deciso di conteggiare il 25 stesso come uno dei “giorni dopo la nascita”… mistero di fede o tattica per sottrarre l’ennesima festa ai Pagani?!

Comunque sia, il Santo Prepuzio fu asportato e, come ogni cosa kitsch e macabra, divenne una reliquia. Per lo stesso miracolo attuato da Gesù moltiplicando i pani e i pesci, anche il Santo Gingillo fu miracolosamente moltiplicato e, ad oggi, se ne contano fino a 18 sparsi per il mondo ( http://www.slate.com/id/2155745/ ). La storia della santa reliquia, comunque, non è chiara: fu regalata intorno al 800 al Papa Leone III da Carlo Magno  oppure fu regalata a Carlo Magno da sua moglie per il loro matrimonio come simbolo ben-augurante per le prestazioni presso il talamo nuziale? Non si sa, ma ben presto in giro per l’Europa ci fu un’epidemia di Santi Prepuzi. Si contendono il Sacro Pezzetto città come Roma (Basilica di San Giovanni in Laterano), Santiago di Compostela, Gerusalemme, Coulombs in Francia, Chartres, Besancon, Hildesheim, Charroux, Conques, Langres, Anversa, Fecamp, Puy-en-Velay, Calcata e Auvergne.

 Ognuna di queste sante parrocchie si contente l’autenticità del Sacro Gingillo. Si chiese nel 1200 a Papa Innocenzo III di autenticare quello di Charroux, ma, ligio al suo nome, ne ebbe troppa vergogna e si tirò indietro. La disputa continuò per altri 7 secoli fino al 1900 quando la Chiesa proibì al mondo intero, pena la scomunica, di parlare, scrivere o accennare al Sacro Divin Prepuzio (decreto n. 37 del 3 Febbraio del 1900). Nel 1954 la festa in suo onore fu eliminata dai calendari per la troppa pudicizia  ecclesiastica (http://it.wikipedia.org/wiki/Santo_Prepuzio ).

Nel 1427 fu fondata la Confraternita del Santo Prepuzio, poi misteriosamente scomparsa in una precoce fine. Sulla base però di questi Sacerdoti del Prepuzio, venenro autenticati 8 dei 18 prepuzi in circolazione, anche se la Chiesa  ne riconosce tutti e 18(http://laici.forumcommunity.net/?t=4932964 ).

Inquietante un fatto di cronaca dei giorni nostri: nel 1970 la Parrocchia di Calcata, vicino a Viterbo, denunciò il furto del Santo Prepuzio (http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20081108060141AAteM2g). Diverse le ipotesi sulle motivazione del furto (oggetto fetish per un film porno, ingrediente per un bibitone afrodisiaco, riti satanici vari, ecc), ma, ad oggi, la polizia ancora barcolla nel buio (http://www.serenoeditore.com/milano/archeo/reliquie.htm ). Ne restano comunque altri 17 in circolo: lo preciso per rassicurare i devoti.

Annunci